Allevamento Bulldog Mangollo

“Chi Siamo”

ORVIETO_CAROLINA_CAC_CACIB_BOSNella meravigliosa campagna toscana, a pochi passi da Firenze e da Siena,io con la collaborazione di mia moglie Alessandra, ed i miei figli, Tommaso e Francesco alleviamo dei Bulldog veramente “ Speciali “… Per quanto ci riguarda, viviamo con questa meravigliosa razza dal 1988 ed abbiamo cercato, nel nostro piccolo, di apportare il  nostro contributo allevando con coscienza e rispetto usando le migliori linee di sangue: Merriveen, Ocobo, Mystyle, Jumanji, kelloe, Jubilee, Pheorm, Newrock, Branton, Noboz, ecc, studiando a fondo ogni accoppiamento. Questo per dire che per quanto riguarda l’allevamento del Bulldog non ci si deve fidare di allevatori “improvvisati”, ma affidarsi ad un allevamento di esperienza pluridecennale… Questo ha fatto sì che trasmissioni importanti come “Festa Italiana” su Rai Uno abbia contattato il nostro allevamento Bulldog per venire a fare delle riprese a casa nostra con i nostri amati Bulldog…..

Per ottenere dei risultati nell’allevamento di Bulldog dobbiamo selezionare in modo estremamente oculato e competente, utilizzando linee di sangue che hanno dimostrato nel tempo di produrre cuccioli ben costruiti, sani, senza problemi cardiaci o respiratori, dotati di una solida struttura scheletrica, essendo lo scheletro del bulldog sovraccaricato come tutto il resto del corpo.

È solo il perfetto equilibrio delle sue forme che lo rende un cane “normale”, che permette cioè al nostro beniamino di muoversi con andatura tipica (pesante ma sciolta). Ebbene, per ottenere questi risultati è necessario che siano utilizzati i migliori riproduttori e le migliori fattrici in grado di preservare la razza nel rispetto del tipo. Quindi, per essere certi di avere a fianco a noi un compagno longevo, sano e  di buon carattere, non dobbiamo avere fretta  nell’acquistare il nostro bulldog; la presenza dei requisiti necessari per un buon acquisto, ovvero che la mamma e il babbo siano visibili, l’ecocardiodoppler e il test DNA,  la copia della denuncia di cucciolata presentata all’ENCI, gli accertamenti sanitari ed i relativi vaccini, il microchip,la sverminazione,etc.

I soggetti da me allevati partecipano costantemente alle più importanti esposizioni cinofile,allevamento bulldog concorsoottenendo degli ottimi risultati sia in Italia che all’estero.Siamo a vostra disposizione, nei limiti della nostra esperienza, per ogni chiarimento o curiosità riguardo l’allevamento dei bulldog.
Ho fatto questo piccolo preambolo solo per dire che non si acquistano cani da allevamenti Bulldog improvvisati.
Buona visita nel mio sito
Enrico
 

ADStoria del BulldogESSO UN PO’ DI STORIA DEL BULLDOG :

Quando nell’anno di grazia 55 avanti Cristo i nostri progenitori romani andarono a conquistare la Britannia, si impossessarono di cani feroci e molto combattivi con una grossa mole e con potenti mascelle che venivano usati dagli isolani per combattere nelle battaglie.

I Romani, sempre sportivi nell’animo, notarono le magnifiche qualità combattive e l’indomabile coraggio dei loro animali. Fu così che iniziarono ad allevarli per combattere dentro le arene e negli anfiteatri.

Fino ad allora erano stati adibiti a questo scopo i cani di Epiro ma, quelli provenienti dalla Britannia, vennero unanimamente riconosciuti come superiori per bellicosità, coraggio, resistenza fisica e stoicismo nel dolore. Quelli che i romani avevano trovato nei campi di battaglia erano i progenitori dei nostri bulldog.

Gli inglesi continuarono ad allevare con successo questa razza: il bulldog odierno è infatti frutto di una selezione iniziata in Inghilterra verso la metà del 1800, quando finalmente i crudeli “bull-baiting” (combattimenti tra cani e tori) vennero aboliti. Così facendo la selezione della razza è andata sempre più orientandosi verso cani non più aggressivi e sanguigni, ma pacifici adoratori di divani e di letti, amanti delle coccole. Tutto questo per dire che il bulldog è una delle razze più antiche, più affascinanti ma soprattutto più particolari del mondo cinofilo.

Comments